Allievi Elite: Il Grifone Monteverde giganteggia in difesa con Bracaglia, e passa contro il Giardinetti – Garbatella.

Appare gia’ lontana e archiviata la sconfitta della scorsa settimana contro l’Ostiamare per la squadra di Calcagni, che subito il Grifone Monteverde rifila quattro gol al Giardinetti – Garbatella. Squadra rimaneggiata per il Mister soprattutto in attacco dove le squalifiche in contemporanea di Menghini e Gingillo fanno rivedere al tecnico posizioni e ruoli, l’unica certezza prima dell’incontro e’ la sua difesa, una solida difesa formata dalla coppia centrale BracagliaDi Tommaso, dal funambolico laterale destro De Dominicis e dalla grandissima stagione da quando e’ ritornato dall’Urbetevere di Santoro. E proprio alla vigilia di questa delicata partita contro il Giardinetti – Garbatella l’arduo compito era proprio quello di arginare gli eventuali attacchi della dinamica squadra di via di Ruderi di Torrenova cercando di non farsi trovare impreparati, pronti a colpire al momento giusto per riprendere il cammino verso le sfere alte della classifica, cancellando subito lo scivolone di Ostia. Nei media spesso vengono valorizzati i reparti offensivi e sottolineati i ruoli dei portieri spesso artefici e protagonisti delle vittorie per le loro squadre, ma la sicurezza di una intera squadra arriva innanzitutto dal reparto difensivo, soprattutto da quei centrali che sanno sempre e prima degli altri dove arriva la palla. Santoro e’ il capitano del Grifone Monteverde, ma Alberto Bracaglia e’ da tre anni oramai il vero “Comandate” della sua difesa, quasi 100 partite per lui fra campionato, amichevoli e tornei, affrontando nel giro di queste stagioni attaccanti dalla varie caratteristiche tecniche e fisiche, adattandosi partita dopo partita all’avversario che aveva di fronte, perche’ la vera forza di un difensore centrale e’ proprio quella di sapersi adattare all’attaccante di turno senza mollarlo mai, centimetro dopo centimetro come diceva Al Pacino e non di mettersi in luce con pregevoli giocate. Alberto Bracaglia il “Comandante”, e’ un vero maestro in questo, gia’ qualche provino per lui per il Vicenza, Virtus Entella, Latina e l’ultimo di pochi giorni fa’ assieme a Menghini nel Frosinone, ha sposato il progetto del Grifone Monteverde rifiutando fra l’altro tutte le altre offerte importanti del ns calcio giovanile laziale. La sua partita di ieri e’ stata l’ennesima prova di carattere e forza fisica che ha poi permesso assieme a tutti gli altri compagni di reparto di riprendere immediatamente il bandolo della matassa e portare a casa i tre punti, sotto di una rete il Grifone Monteverde per nulla intimorito ha continuato a fare il suo gioco calando il poker sul malcapitato Giardinetti – Garbatella. Il resto della cronaca della partita questa settimana lo lasciamo a testate piu’ professionali della ns. Abbiamo voluto questa settimana soffermaci volutamente su un reparto, quello difensivo, spesso troppo poco messo in evidenza, ma di una importanza virale  ed e’ proprio li’ che nasce la tranquillita’ per l’intera squadra. Doppia trasferta nelle prossime due settimane per i ragazzi di Calcagni sui  campi di Urbetevere prima e Savio dopo, impegni difficili e proibitivi ma di sicuro Alberto Bracaglia il  “Comandante” non tirera’ indietro la gamba e sapra’ guidare i suoi compagni.

Lascia un commento